PALAZZO GIUSTINIANI - CEPARANA (Bolano - La Spezia)

la mia foto

Ceparana ,la pi¨ importante frazione del comune di Bolano si trova a circa 12 Km dal centro di La Spezia ed Ŕ posizionata nella pianura dove il fiume Vara confluisce nella Magra . E’ situata in zona strategica e le sue origini certe si perdono nel tempo.
Ancora oggi Ceparana ha il pregio di svilupparsi nelle immediate vicinanze di strade ed autostrade importanti, con le quali Ŕ possibile dirigersi sia verso le altre province liguri, sia verso la Toscana, sia verso l’Emilia. Questo rende la cittadina un ottimo punto di partenza per l’Alta Via dei Monti Liguri, vista anche la vicinanza a La Spezia, capoluogo di provincia (molti gli autobus di linea dell’ATC che qui giungono, per informazioni tel. 0187/517000-503123). Chi giunge a Ceparana e vuole pernottare prima di intraprendere l’Alta Via pu˛ usufruire dell’Albergo "Da Natale", tel. 0187/934171, oppure pu˛ iniziare l’Alta Via e raggiungere in poco pi¨ di un’ora Bolano, dove vi Ŕ l’albergo "Il Cantuccio", tel. 0187/934210. Sempre lungo l’Alta Via, sempre a circa 1 ora di cammino, in localitÓ Tirolo, vi sono due aziende agrituristiche: l’Azienda Pastani, con ristoro e ospitalitÓ, tel. 0187/883509, e l’Azienda la Tramontana, con solo servizio ristoro, tel. 0187/933359.

Sicuramente la pianura Ceparanese era popolata fin dall’epoca romana ed ebbe un successivo sviluppo ai tempi dei Vescovi di Luni che la possedettero .Uno di loro Venanzio ,vissuto nel VI secolo vi fond˛ un monastero benedettino.

L’antichitÓ e l’importanza di questo luogo sono attestate dal Codice Pelavicino, dove in un diploma di Ottone I nell’anno 963 ,si legge la seguente espressione “ Cortem de Ceparana cum mercatu et castro” a conferma di proprietÓ da parte di Ottone I , Imperatore di Germania,ai Vescovi di Luni dei terreni di Ceparana con i suoi mercati e il suo castello.
Il castello di Ceparana , esistente,secondo il predetto documento,fin dal sec. X ,sorse nel sito del primitivo monastero benedettino.
La borgata di Ceparana ,pass˛ nel 1281, dal possesso dei vescovi di Luni alla dominazione dei Marchesi Malaspina fino al 1526 quando furono cacciati e la zona fu ammessa alla Repubblica di Genova seguendone le sorti fino ai tempi nostri.
Il castello di Ceparana , attualmente di proprietÓ privata venne acquistato nel 1717 dalla nobile famiglia genovese dei Giustiniani, che trasformarono l’edificio in palazzo signorile .Delle antiche strutture resta soltanto la torre campanaria del secolo XI.
I Giustiniani nel corso dell’800 edificarono in stile neoclassico l’attigua Cappella gentilizia dedicata alla SS. Annunziata di cui si conserva all’interno una pregevole ancona marmorea.
( Fonte: Biblioteca Civica di Ceparana)



la mia foto la mia foto

stemma dei Giustiniani interno alla cappella e lapide tombale di Francesco Giustiniani


Castello Giustiniani di Ceparana


la mia foto

veduta del castello/palazzo di Ceparana


Il castello Ŕ situato in via Genova,in posizione centrale, inserito nel suo nuovo assetto urbanistico.
Comprende nel suo complesso i resti dell'antica abbazia e del convento di San Venanzio, che costituiscono le strutture del primo piano. L'elemento di spicco Ŕ la massiccia torre campanaria, dotata di quattro ampie bifore, nella quale secondo la legenda, sarebbe nascosta una capra d'oro.La campana, denominata "la voce di Luni" fu asportata dai francesi nel periodo napoleonico e portata forse a Marsiglia, dopo essere stata ribattezzata "cloche de la bonne mere" (campana della buona madre). il borgo di Ceparana ha origini antiche, lo troviamo citato nel Diploma ottoniano del 963, qualificato come curtis dotata di un mercato e di un castello, ma Ŕ giÓ nota nella descrizione dell'itinerario terrestre dell'imperatore Antonino e nella descrizione dell'Italia di Tolomeo, seppur con un'altro nome (Boaces).
Le fortificazioni dovrebbero appartenere al secolo XI per opera dei vescovi lunensi L'abbazia che prende il nome dal vescovo Venanzio, non ebbe vita lunga nÚ gloriosa, in un documento del 1253, l'abate Giovanni dice di essere costretto alla vendita dell'abbazia a causa della povertÓ.La fortezza non ricoprý quasi mai importanti ruoli militari e fu piuttosto sede residenziale. Nel corso del '900 vi sono stati diversi acquirenti e il ramo dei Giustiniani di Ceparana si Ŕ estinto, oggi l'edificio Ŕ sede di abitazioni e di una locanda.



la mia foto

stampa dei Ceparana del XVIII secolo


la mia foto

Vedi anche sull'argomento:
I Giustiniani in Lunigiana
I Giustiniani e la Sardegna
Palazzo Giustiniani a Vezzano


la mia foto

Torna alla homepage di Enrico Giustiniani